Turismo on line: crescita del mercato in Italia e Germania

Una recentissima ricerca della PhoCusWright mette a confronto la crescita del mercato del turismo on line in diversi paesi: USA, Francia, GB, Germania, Italia e Spagna. L’analisi dimostra la crescitá vertiginosa del mercato del tursimo on line in Germania, dopo aver scontato qualche anno di ritardo a causa dello scarso utilizzo delle carte di credito on-line. L’Italia cresce, ma meno velocemente rispetto agli altri paesi. Vediamo in dettaglio i risultati per questi due paesi:

ITALIA
Il mercato del turismo in Europa si avvicina velocemente a quello degli Stati Uniti, mentre in Italia si registra una crescita piú lenta. Le cifre peró sono davvero interessanti ed indicano che il mercato é in netto sviluppo.

La penetrazione di Internet in Italia è stata dell’8% nel 2006 (media europea 19% nel 2006, prevesto il 28% entro il 2008). Nel 2008, le prenotazioni lorde del mercato turistico on-line riguarderanno ancora solo il 12% di tutte le prenotazioni di viaggio.

Le agenzie di viaggi on-line e dalle Compagnie low-cost (LCCs – Low Cost Carriers) guideranno la crescita, e le entrate del canale on-line aumenteranno fino a 5 volte tra il 2004 ed il 2008.

GERMANIA

In Germania nel 2006 la quota di prenotazioni on-line sul totale delle prenotazioni nel settore turismo é stata del 20% e si prevede che nel 2008 un 1 Euro su 4 spesi per viaggi, sarà destinato al settore leisure/business on-line.

Nel 2008 il tasso di crescita in questo mercato relativamente maturo si attesterà intorno ad un solido 23%.

Altre osservazioni sul mercato turistico on-line in Germania:

– I 3 maggiori tour operator dominano il mercato ed il loro modello di business tradizionale sta vivendo una grande trasformazione.

– Il settore low cost in Germania continua la sua crescita, aiuta la crescita globale del canale on-line e cambia le abitudini dei clienti su viaggi e tempo libero.

– Le agenzie di viaggio locali stanno mantenendo la loro quota di mercato rispetto all’invasione degli attori internazionali.

– Il viaggio “fai da te” inizia a soppiantare la tradizione dei pacchetti viaggio.

Cresce la fiducia nell’uso di carte di credito per i pagamenti on-line.

Pasquale Marchese

Per maggiori informazion leggere l’articolo pubblicato su BookingBlog o la relazione del PhoCusWright.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: