Megatrends nel food in Germania

Per quanto riguarda il consumo di frutta e di prodotti alimentari in generale in Germania c’é da registrare un fatto importante e cioé che accanto alla crescita dei discount, dunque una clientela fortemente condizionata dal prezzo, é cresciuta invece una forte consapevolezza nella qualitá dei prodotti.

L’attenzione dei tedeschi per la qualitá, per il viver sano ed il mangiar bene sono dei trends trasversali che negli ultimi anni stanno rivoluzionando le scelte di acquisto e condizionando il tipo di comunicazione delle aziende. Qui di seguito riassumiamo per punti alcuni dei segnali piú evidenti di questo mutamento nelle abitudini di consumo e come anche le istituzioni stiano contribuendo a questo cambiamento:

La bibita Cult dei Lohas, la Bionade

La bibita Cult dei Lohas, la Bionade

Bionade, la famosa bibita rinfrescante, completamente Bio

LA CAMPAGNA “5 AL GIORNO” sostenuta dalla CMA (centrale marketing dell’agroalimentare tedesco) e dalla Deutsche Krebsgesellschaft (Lega Tedesca per la ricerca contro il Cancro) aiuta a sensibilizzare i tedeschi al maggior consumo di frutta e verdura. Solo poche persone raggiungono già gli standard raccomandati. C’è dunque ancora un grande potenziale di crescita del mercato.

NUOVA ATTENZIONE ALLA SALUTE:
In generale negli ultimi anni si nota una rinnovata attenzione alla salute e al mangiar bene in Germania. Infatti la crescita esponenziale del “biologico” e il sempre maggiore successo di prodotti “wellness” confermano questo trend.

IL SETTORE BIO:
Un segnale forte é per esempio la crescita del settore Bio, che denota un risveglio nelle abitudini alimentari dei tedeschi, orientato alla qualitá, ai prodotti sani, al rispetto della natura.

HEALTH FOOD:
Ad esempio l’enorme successo di recente degli “smoothies” (passati di frutta) in tutti i canali di vendita, dimostra la voglia di nutrirsi in modo sano ed il particolare interesse per la frutta fresca.

NUOVI MODELLI DI CATEGORIE TARGET:
Consumatori che rientrano nella categoria LOHAS (Lifestyle of Health and Sustainability) sono sempre piú numerosi. Uno studio dell’universitá di Hohenheim stima il potenziale di acquisto di questa nuova “mega categoria” di consumatori in 200 miliardi di Euro all’anno, dunque molto piú che un ristretto numero di ecologisti.

Tag: , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: